22 mar. – Nuovo Corso di Massaggio Infantile AIMI

22 marzo partirà la nuova edizione del Corso di Massaggio Infantile AIMI

tutti i giovedì, (5 incontri)
dal 22 marzo
orario 10.30-12
a cura di Maria Grazia CoccioliIl massaggio del bambino è un’antica tradizione presente nella cultura di molti paesi. Recentemente è stata riscoperta e si sta diffondendo anche nel mondo occidentale. L’evidenza clinica e recenti ricerche hanno confermato l’effetto positivo sullo sviluppo e sul benessere fisico ed emotivo del bambino. Inoltre il massaggio infantile è un’esperienza di profondo contatto affettivo che favorisce la comunicazione e la relazione tra genitore e bambino.Imparare il massaggio infantile è molto semplice: non si tratta di apprendere una tecnica, quanto di sintonizzarsi sui bisogni e i ritmi del proprio bambino: E’ una presa di consapevolezza del valore dei benefici del contatto e della comprensione profonda tra genitore e bambino. Durante l’apprendimento del massaggio vengono valorizzate le naturali competenze genitoriali e l’innata predisposizione all’accudimento.L’insegnamento avviene in piccoli gruppi di genitori e bambini da zero a dodici mesi.Il corso si sviluppa in cinque incontri a cadenza settimanale della durata di circa 90 minuti ciascuno.In ogni incontro verrà insegnata una parte della sequenza di massaggio e ci si confronterà su diversi temi importanti legati ai primi mesi di vita del bambino:– rilassamento di grandi e piccini
– l’attaccamento
– consolabilità
– prevenzione delle coliche addominali
– sviluppo della sensorialità
– il massaggio durante la crescita
Il massaggio può essere di beneficio anche per tutte quelle situazioni particolari come bambino prematuro, in adozione, in affido, che ha avuto lunghe ospedalizzazioni o altre peculiarità .Maria Grazia Coccioli – Insegnante di massaggio infantile AIMIBIOGRAFIA
Ho incontrato il massaggio infantile quando la mia seconda figlia aveva due anni e in me si è risvegliata la voglia di mettermi in gioco: così, nel 2002, mi sono fatta il regalo di diventare insegnante di massaggio AIMI.
Il filo conduttore del mio lavoro è stato il cercare di favorire il contatto e la relazione tra genitori e bambini e costruire legami di solidarietà e amicizia tra genitori: per questo ho sempre cercato di lavorare nel mio quartiere.
Nel 2013 ho integrato la mia formazione personale e professionale diventando counselor professionista a indirizzo gestaltico.

Lascia un commento

*