4 ott. – lo scrittoio FW 2018 | corso di scrittura

laboratorio di scrittura & storytelling a cura di Massimo Alvito
tutti i giovedì, dalle 20:30 alle 22.30
Le Curandaie A.P.S. – via Mario Pagano 26 a Firenze

info ed iscrizioni: tel. 055 538 5341 – email: info@lecurandaie.it

Lo scrittoio è uno spazio di tempo dove dedicarsi a una attività intima, sana, liberatoria e gratificante come la scrittura, un bene fondamentale dell’umanità e una risorsa gratuita che fa bene a tutti.

Dopo la pausa estiva lo scrittoio si riapre il 4 ottobre nell’accogliente salotto delle Curandaie per 12 settimane (fino a Natale) con un corso destinato a chi vuole imparare a usare e approfondire le tecniche della scrittura per gli scopi più diversi.

Anche se la scrittura è per tutti, lo scrittoio purtroppo può accogliere solo un numero limitato di persone.
Dunque che fai? Scrivi e t’iscrivi?

Per info e iscrizioni anche: loscrittoio.fi@gmail.com

 

Cosa è la scrittura?

Solo una passione? Un divertimento? Un mestiere? Un obbligo? La scrittura è uno strumento di espressione potente ed economico, alla portata di tutti. Perché scrivere è un diritto universale inalienabile, che offre grandi possibilità e risorse a ciascuno.
Esistono diverse dimensioni possibili dove la scrittura acquista senso – non solo per sé ma soprattutto per gli altri: la narrazione, l’informazione, la comunicazione. Tutte sono legate al piacere di giocare con le parole per creare mondi reali o possibili. Così la scrittura diventa progetto di costruzione e di trasformazione della realtà, e da strumento di espressione diventa mezzo di comunicazione.

 

Perché un corso di scrittura?

Come tutte le cose, la nostra scrittura – e tutti ne hanno una propria – ha bisogno di essere rivitalizzata attraverso una pratica personale di creatività guidata. Questo è possibile in un contesto libero da giudizi e pregiudizi, dove avvicinare, esplorare, scoprire, sperimentare forme di scrittura diverse da quelle scolastiche o disciplinari o abitudinarie.

 

Per chi è LO SCRITTOIO?

Rivolto a tutti, questo corso si articola in una serie di percorsi dedicati a chi non crede che scrivere sia un’attività noiosa, a chi pensa che le/gli sarebbe piaciuto scrivere ma…, a chi non smette di provarci e vuole una mano per riuscirci. Ma anche a chi non conosce ancora il piacere di scrivere.
Chi si trova in una di queste posizioni (o in altre che ci piacerebbe scoprire) con questo corso ha la possibilità di entrare in contatto diretto e pratico con un repertorio di tecniche di scrittura e di storytelling. Con un semplice obiettivo: acquisire il potenziale necessario a tradurre la propria scrittura in qualcosa di reale, che si possa leggere
e perché no? pubblicare e diffondere.

 

Come funziona LO SCRITTOIO?

Il corso si snoda lungo i tre territori della scrittura: la narrazione, l’informazione, la comunicazione. Un itinerario di formazione per sviluppare le diverse competenze che ognuna di quelle aree comporta, per costruire una visione globale e articolata dello scrivere oggi. E fare della scrittura la parte migliore di sé.

OUTPUT Ogni percorso è finalizzato alla realizzazione di un elaborato specifico: un racconto, un articolo o saggio, una campagna di comunicazione.

REQUISITI Un quaderno, una penna, un buon dizionario di italiano. La lingua utilizzata nei percorsi tematici è l’italiano. L’accesso è aperto a tutti da 10 a 100+ anni, senza distinzione di genere e di titolo di studio. Una buona padronanza dell’italiano, una conoscenza scolastica dell’inglese e una competenza minima nell’uso di Internet e di un programma di scrittura (Word)sono preferibili.

 

Massimo Alvito

Adesso sono un copywriter e un musicista. Dal 2005 insegno Tecniche di Scrittura al Corso Specialistico di Design della Comunicazione all’ISIA di Firenze (dove tengo anche il corso di Marketing). Collaboro inoltre al Master internazionale di Graphic Design dello IED di Firenze con un corso di Copywriting. Come professione faccio consulenza strategica di comunicazione per le aziende e le istituzioni pubbliche e private.

Nel tempo che avanza (!!!) dirigo HomeSapiens, un magazine indipendente di antropologia dell’abitare (sviluppare progetti editoriali è la mia vera passione), studio il pianoforte e suono il contrabbasso in un’orchestra amatoriale (la musica è il mio vero amore).

Ma nonostante tutto questo, alcuni continuano a chiedere: E quindi che lavoro fai?

Ovvio! Eppure dopo una laurea al DAMS di Bologna in Filosofia del Linguaggio ho preso un DEA all’EHESS di Parigi in Géographie Culturelle e un MA in Urban Studies alla Hosei University di Tokyo. Tra il Giappone e la Corea ho trascorso diversi anni come ricercatore sui temi della sostenibilità dello sviluppo urbano e della pianificazione dal basso nelle megalopoli dell’estremo oriente.Un’esperienza indimenticabile!

Lascia un commento

*