Pomeriggi a Le Curandaie – Corsi, incontri, gioco e letture

Attività pomeridiane a Le Curandaie da ottobre a dicembre 2017

LUNEDì – Yogaaaaaa, con Francesca Campigli
MARTEDì – Danzagnene con Marta Bellu
MERCOLEDì – Incontri, gioco e letture con le associate
GIOVEDì – Lab Teatro, con Adele Scuderi
VENERDì – Espressione creativa, con Letizia Russo, Ass. HOLI onlus

(La partecipazione ai corsi è aperta anche a chi non usufruisce del servizio #cianadiamonoi )

 

LUNEDì – YOOOGAA con Francesca Campigli  independent artist & trainer www.post-land.com

Dalle 17 alle 18 a Le Curandaie, via D. Cirillo 2L. info e prenotazioni: tel. 055 538 5341 mail info@lecurandaie.it

Allenamento fisico-espressivo non competitivo di carattere ludico che favorisce la crescita armonica agendo sulla sfera corporea, intellettuale e affettiva.

Nel corpo si affinano la coordinazione e la consapevolezza generale.
Nella mente si interviene su attenzione, concentrazione e calma.
Nel cuore si migliora la connessione con le emozioni e con le risorse creative.

Le lezioni si fanno in cerchio (sinonimo di uguaglianza) e si compongono di giochi, narrazioni, esercizi, visualizzazioni e attività  creative.
Nel tempo i partecipanti apprendono i vari passaggi in modo naturale, ricordano le frasi che permettono lo svolgimento delle pratiche e interiorizzano le asana attraverso l’esempio e poi le imitazione effettuate durante le lezioni. nei momenti finali di ogni incontro i bambini sono supportati nella ricerca del silenzio, della calma e della presenza. In questo clima si facilita, infine, il sedimentarsi della esperienza attraverso il canale della creatività.

Lo yoga per l’infanzia è riconosciuta come attività che permette di implementare capacità di autoregolazione e di conoscere maggiormente le proprie risorse fisiche, cognitive, affettivo-relazionali con conseguenti valenze positive anche nell’ambito scolastico.

 

MARTEDì – Danzagnene con Marta Bellu

Dalle 17 alle 18 a Le Curandaie, via D. Cirillo 2L. info e prenotazioni: tel. 055 538 5341 mail info@lecurandaie.it

Il progetto si propone di guidare alla conoscenza della propria struttura corporea attraverso la percezione e l’esplorazione motoria nonché tradurre la struttura in funzione attraverso il movimento espressivo. Gran parte del lavoro sarà  dedicata alla sperimentazione delle possibilità  dinamiche del proprio corpo attraverso esercizi mirati e attività motorie ludiche. Indagheremo come il corpo si esprima attraverso il movimento e come entrare in contatto con esso per dirigerlo verso l’ambiente, nella relazione con lo spazio e con l’altro. Il lavoro è finalizzato alla ricerca di un canale espressivo attraverso il quale affermare se stessi: verranno valorizzate le peculiarità  individuali tramite spazi di creatività  individuali e condivisi finalizzati alla creazione di un gruppo di lavoro che tenga conto dell’originalità di ciascuno dei partecipanti.

Marta Bellu  danzatrice e psicologa si forma alla Scuola del Balletto di Toscana e approfondisce lo studio della danza contemporanea con diversi maestri e percorsi trasversali. Si è dedicata infatti allo studio di teatro, voce e teatro fisico in un percorso di Formazione Professionale in Coreografia Interdiscliplinare, ha frequentato la scuola di Teatro Sociale e Performing Arts e un percorso per Junior Coaches in Performing Arts and Media. Dal 2013  si occupa di progetti di corpo, espressione e ricerca in ambito sociale in particolare con la disabilità  intellettiva collaborando per diversi anni con l’Associazione Trisomia 21, Il Vivaio del Malcantone con cui dal 2014 porta avanti un lavoro di ricerca sul movimento con un gruppo di ragazzi con Sindrome di Down in un gruppo integrato e recentemente con Autismo Svizzera Italiana. Dal 2015 si occupa di formazione nelle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie attraverso progetti espressivi e finalizzati alla integrazione con l’Associazione Fosca. Dal 2012 collabora con Cristina Rizzo nel progetto LaDiscoteca, un laboratorio permanente di ricerca sul movimento per adulti. Nel 2014 comincia ad interessarsi alla ricerca coreografica, ricevendo per “How to do Things with Words” il sostegno a una nuova produzione 2014 da ADAC Association of Dance and Contemporary Arts in Tuscany. Nel 2016 collabora con la coreografa svizzera Yasmine Hugonnet. Attualmente lavora come danzatrice con Cristina Rizzo e con il Gruppo Nanou e porta avanti una ricerca coreografica che indaga la relazione tra pratiche corporee e contemplative, suono e linguaggio all’interno del progetto “Where else? ” è artista sostenuta dal Centro nazionale di Produzione della Danza Scenario Pubblico/CZD per il 2018-2020 all’interno del progetto FIC. Attualmente frequenta il Master in Neuroscienze e Pratiche Contemplative dell’Università di Pisa.

 

MERCOLEDì – Incontri, gioco e letture 

Dalle 17 alle 18 presso  lo Spazio Giovani Cure – Area Pettini – Via Faentina, 145 Firenze.
Organizzato da Le Curandaie – info e prenotazioni: tel. 055 538 5341 mail info@lecurandaie.it

Un ciclo di appuntamenti dedicati ai bambini dai 3 ai 99 anni.
Gli incontri prevedono una prima fase di ascolto e partecipazione dei bambini alle attività proposte (lettura, incontri con esperti, musica, canti, movimento, giochi, ecc… ) e una seconda fase creativo-realizzativa proposta dagli operatori, insieme ai genitori o a piccoli gruppi di bambini, dando così la possibilità ai bambini di conoscere, manipolare, costruire, entrare in relazione.

 

GIOVEDì – Lab Teatro con Adele Scuderi

Te la racconto io! Laboratorio teatrale per bambini 

Dalle 17 alle 18 a Le Curandaie, via D. Cirillo 2L. info e prenotazioni: tel. 055 538 5341  info@lecurandaie.it

Questa volta la fiaba la raccontano i bambini. Grazie, nonn*, genitori, zi*, tate, per tutte le storie che ci avete raccontato; ora ascoltate la nostra. Attraverso l’osservazione del mondo intorno a noi impariamo a conoscere la realtà. Anche noi ne facciamo parte e abbiamo la nostra verità , il nostro specialissimo punto di vista. Ascoltateci!

Ogni individuo è diverso; diverso è il modo in cui ognuno di noi percepisce l’altro ed il mondo. Così come diversa, individuale, unica è la capacità espressiva che nasce da questa percezione. Nell’espressività individuale c’è molto più di quanto le parole possano dire. Comprendere e coltivare il linguaggio istintivo del corpo consente di valorizzarne l’unicità, aiuta a svincolarsi da comportamenti stereotipati. Permette di scoprire l’unicità di ciascuno non solo come qualcosa di possibile, ma come qualcosa di auspicabile e prezioso. Ma più delle spiegazioni varrà la pratica.

 

VENERDì – ESPRESSIONE CREATIVA con Letizia Russo, Ass. HOLI onlus

Dalle 17 alle 18,30 a Le Curandaie, via D. Cirillo 2L. info e prenotazioni: tel. 055 538 5341  info@lecurandaie.it

Laboratorio a cura di Letizia Russo per l’Associazione HOLI onlus www.holi.it

Il laboratorio di espressione creativa, utilizzando tecniche ed esercizi rivolti al corpo, si propone di accompagnare i ragazzi nell’acquisizione di una buona capacità di espressione di sé, che gli permetta di dare voce alla propria parte creativa/emozionale. E’ attraverso il corpo che si possono attivare nuove possibilità di conoscenza di sé e dell’altro, oltre che risvegliare memorie “sopite” che, stimolate e ripetute con sempre maggiore intenzionalità , possono riattivarsi, sostenendo un percorso di crescita ed evoluzione del tutto personale. A tal fine, nel laboratorio i ragazzi sono coinvolti sia come “attori”sia come “autori”,questo permette di sostenere in loro una maggiore consapevolezza e autonomia di scelta rispetto a ciò che stiamo facendo, e li stimola a esprimere e mettere in scena le proprie emozioni. Osservazione, ascolto, improvvisazione, relazione di gruppo, dialoghi (verbali e non), gesto, voce e spazio, sono gli strumenti utilizzati nel laboratorio, che permettono di sviluppare e portare in superficie il mondo interiore di ognuno disvelandone i talenti.

Per partecipare a questo laboratorio è necessario essere associat* all’Ass. HOLI onlus per l’anno in corso (€10 annui); il laboratorio ha un costo mensile di 25€, che sarà versato direttamente ad HOLI. 

Letizia Russo nasce a Firenze nel dicembre del 66. Dopo un diploma come perito agrario e dopo 15 anni di attività  commerciale in proprio, decide di stravolgere tutto: si iscrive all’Università  di Firenze al corso di Educatore Professionale e nel 2007 si laurea. Prosegue nella formazione con un master in MusiacArTerapia nella Gdl (Globalità  dei Linguaggi) presso l’ università di Roma Tor Vergata e segue un corso di formazione come regista presso la scuola di Cinema Indipendente di Firenze. Appassionata ad ogni linguaggio creativo, utilizza il corpo come lo strumento principe per la stimolazione della consapevolezza di sé. Il corpo è infatti il mezzo attraverso il quale ognuno riesce ad interpretare e comprendere la realtà  circostante. E’ ancora attraverso il corpo e la sua espressione creativa che ognuno può innescare quell’importante processo di crescita che permette di sviluppare in maniera originale ed unica, la propria forma.

Lascia un commento

*