11 mag. – Un genere di abbecedario. Presentazione del libro

Sabato 11 maggio alle 18.30
UN GENERE DI ABBECEDARIO – Presentazione del libro
di Camilla Bati, Alessia Izzo, Serena Morandi.

Ventuno parole che esistono da oggi per raccontare storie che esistono da sempre.

Un abbecedario di nuove parole capaci di dare voce al sentire post-traumatico femminile

Essere disposti ad accettare eventi dolorosi e traumatici come parte della propria esperienza di vita, implica il fermarsi e l’interrogarsi sui modi e sugli elementi che contribuiscono a migliorarla. Tra questi, le forme in cui si racconta la fine del dolore.
Cosa succede quando una persona smette di soffrire? Come si descriverà? Quali parole userà per parlare di sé, del percorso che l’ha condotta all’accettazione di quel dolore?
Per dare un nuovo significato a quella sofferenza è importante conoscere e utilizzare parole in grado di definire ciò che esiste dopo.

Sono ventuno le donne che in questo libro hanno raccontato i loro strappi emotivi. Strappi che parlano di sofferenza, di dolore, di cambiamento e di accettazione. Strappi che riguardano la vita delle donne e che per questo parlano della vita di ogni donna.

Abbiamo ascoltato le loro storie e creato ventuno nuove parole per parlare di rinascita. Parole che prendono forma attraverso definizioni, racconti e illustrazioni.
Ventuno volte, per ventuno strappi emotivi femminili.
Dalla A alla Z.
Un abbecedario di genere, un genere di abbecedario.

Presentazione del libro: sabato 11 maggio, ore 18.30
Le Curandaie APS – Via D. Cirillo 2L, Firenze
Tel. 055 5385341
www.lecurandaie.it

Lascia un commento

*